103089 Ergebnisse zur aktuellen Sucheinstellung
TrackRank mind. 3
 

Tour #165951: Sirta - Val Fabiolo - Sostila - Campo Tartano - Ponte Tibetano (Sondrio)

Kategorie: Wandern
Italien » Lombardia » Sondrio » Sirta

Panorama sulla bassa Valtellina

Località di partenza: Sirta (260 m) Sondrio
Lunghezza: 13,1 km
Quota massima: 1281 m la Croce
Dislivello complessivo in salita: 1182 m
Arrivo: Sirta (260 m) Sondrio
Acqua lungo il percorso: SI - Sostila - Campo Tartano
Come arrivare: da Sondrio si percorre la SS38. Poco prima di Ardenno si gira a sinistra e oltrepassato il passaggio a livello si seguono le indicazioni per Forcola – Sirta. Dopo il rettilineo si gira a destra e poi si passa il ponte sul fiume Adda. Subito a destra c’è un ampio parcheggio libero. Volendo su può percorrere via Roma e arrivare davanti al Municipio dove c’è un piccolo parcheggio con 5 posti auto.
Lasciamo l’auto nel piccolo parcheggio davanti al Municipio e andiamo a visitare la vicina parrocchiale di San Giuseppe, il cui interno è caratterizzato da un bel coro ligneo e da un dipinto raffigurante l’ultima cena. Dopo questa breve visita giriamo a destra, costeggiamo il muro esterno dalla parrocchiale e ci portiamo su via alla Sostila, dove c’è il primo segnavia rosso-bianco-rosso con il numero 170. Iniziamo la salita lastricata e alla prima curva giriamo a destra seguendo la segnaletica verticale marrone indicante la Val Fabiolo. La mulattiera acciottolata sale all’ombra dei castagni e ogni tanto regala belle vedute sulla cupola di San Giuseppe, sull’abitato di Sirta e sul fiume Adda. Alcuni gradoni scavati nella roccia agevolano la salita e l’ottima manutenzione della mulattiera permette di camminare di buon passo e in tutta sicurezza. Anche i muretti in pietra, posti in alcuni punti come protezione, sono in buone condizioni. Proseguiamo senza difficoltà e dopo una curva verso destra ci inoltriamo nella stretta valle, mantenendo il torrente Fabiolo sulla nostra sinistra. Giunti ad un ponticello in pietra, dove vicino si trova una Cappelletta contenente un affresco raffigurante la Madonna, la segnaletica verticale indica Bures (0,45 ore), Sostila (1,05 ore) e Somvalle (2 ore). Siamo in località Inèm la Val (510 m) e procediamo in salita mantenendo il torrente sulla nostra sinistra. Il sentiero continua all’ombra dei castagni e di pini silvestri ed è costeggiato da grosse felci di un bel colore verde. Incontriamo alcune salamandre nere pezzate gialle e ci fermiamo per fotografarle. Continuiamo a salire fino a incontrare un altro ponticello in pietra e questa volta lo attraversiamo portandoci sulla sponda opposta. Proseguiamo sempre in salita fino a raggiungere un terzo ponticello che ha le stesse caratteristiche di quelli precedenti. Lo attraversiamo e ci portiamo sull’altra sponda. Siamo arrivati a Bures (630 m) dove troviamo una Cappelletta e alcune baite. Seguiamo la segnaletica verticale indicante Sostila (0,20 ore), Crap del Mezzodì (1 ora) e Somvalle (2,30 ore) mentre, dalla parte opposta, la segnaletica verticale indica Bivio Motta – Cà Redunda – Alfaedo (0,15 ore) e Sponda (0,45 ore). Ci incamminiamo sul sentiero tracciato lungo il prato e continuiamo in salita entrando nuovamente in un bosco di castagni delimitato da antichi muri di sasso costruiti a secco. In poco tempo raggiungiamo Sostila (821 m). Nella piazzetta centrale del paese si trova la vecchia scuola, in funzione fino al 1950, e la parrocchiale. Sostila è uno dei pochi paesi che ad oggi ha mantenuto il suo aspetto medioevale e girando per il paese ritroviamo i due portali “gemini” risalenti al 1500. Eravamo stati qui nel 2013 (http://gianolinibike.it/node/2815) e notiamo con piacere che la manutenzione è stata curata egregiamente nel tempo. Anche le piante di pero, messe a dimora circa sei anni fa, durante un esperimento di coltivazione della specie autoctona coltivata in loco dagli antichi abitanti hanno ancora un aspetto sano. Riprendiamo il cammino seguendo la segnaletica verticale indicante Crap del Mezzodì (0,40 ore), Il Culmine (2,20 ore) e Somvalle (2,30 ore). Camminiamo lungo il sentiero, passiamo davanti al …continua su http://gianolinibike.it/node/9467
 

Weitere Informationen:

http://gianolinibike.it/node/9467

Tour Galerie

Tour Karte und Höhenprofil

Kommentare abgeben

Möchtest du einen Kommentar abgeben?